Talia Agodoro

Descrizione Fisica

Talia ha un fisico molto minuto, ha grandi occhi verdi che son sempre alla ricerca di novità. Ha lunghi capelli verdi che solitamente tiene raccolti in una grande treccia ma spesso si diverte a cambiare colore ai propri capelli.

Storia

Talia Agodoro nasce nell'isola di Sancrist, nella valle del monte Nonimporta, in una piccola casetta modesta di sarti, si di sarti perchè la sua famiglia, da generazioni, si occupa di sartoria.
Talia è la figlia minore della famiglia Agodoro. Cresce ai piedi del monte Nonimporta assieme ai suoi genitori, Sunne e Sander Agodoro, ed i suoi tre fratelli. Tutti sarti.

taliavg3.png

Nei primi anni di vita, Talia, si diverte ad aiutare la madre a rattoppare i vestiti delle sue bambole che rompeva continuamente, per il semplice divertimento di ricucirli una volta rotti.
Il fisico di Talia si presenta molto minuto, ha capelli colore del cielo limpido, azzurri, ma spesso si diverte a cambiarne il colore con le pozioni che crea suo padre Sander. Ha grandi, e curiosissimi, occhi verdi.

Una mattinata soleggiata, Talia, decise di partire per vedere nuovi posti. Nuove città.
Era da tanto che le era balenata questa idea in testa, e finalmente si era decisa a muoversi. Dopotutto i genitori di Talia erano contenti. Avrebbe potuto imparare nuove cose, proprio come avevano fatto loro in gioventù.
Ormai Talia era abbastanza grandicella così uscì di casa, senza dire nulla a nessuno, e si diresse verso la costa. Quello era il giorno delle partenze da Sancrist per portare le merci in tutto il continente.
Sgattaiolò veloce dentro la nave e scese nella stiva attendendo l’arrivo in un qualsiasi porto.

Era arrivata a Newport!
Scese con la stessa velocità con cui era salita e si diresse verso una locanda. Entrò con tranquillità, prese un bel boccale di sidro e prese posto ad un tavolo accanto a quello di un nano. Non ebbe tempo per osservarsi molto attorno perché la sua attenzione venne rapita da un uomo dai capelli biondi. Un giovane mago a quanto aveva sentito dire da un kender che s’era avvicinato ad un tavolo. Assieme a lui c’era una ragazza, pareva una Sacerdotessa, viste le vesti che indossava, le quali non ricorda neanche più.
Le sue attenzioni erano tutte per quel bel ragazzo, di cui aveva appena sentito il nome: Elendar.
Talia arrossì e si alzò, voleva parlargli ma nel momento in cui si alzò il nano brontolò. Il boccale di birra gli era caduto addosso, il kender aveva fatto un pasticcio e lei ne era immischiata.
In quello stesso istante entrò un sacco di gente e una grande rissa si creò di fronte a se.
Cercò di fuggire e, fortunatamente, ci riuscì.
Uscita dalla taverna, si affacciò un momento alla finestra vedendo Elendar con i polsi stretti da una guardia.
Dentro la taverna riuscì a sentire solo il suo nome ed il nome di una città: Palanthas.
Tornò di corsa al porto di Newport e risalì veloce sulla nave.
Dopo qualche giorno era di nuovo a casa e il tutto lo raccontò alla propria famiglia.
Ora Talia, ufficialmente, si voleva dirigere a Palanthas per imparare cose nuove dagli umani, ma in realtà, Talia, ci andava anche per un altro motivo: ritrovare l’uomo che le aveva rapito il suo cuore: Elendar.

Non tutti sanno che….

  • E' follemente innamorata di Elendar dal primo giorno che lo vide a Newport.

I suoi frequenti compagni di avventura

Dicono di lei

  • "…E' molto simpatica…………..bhe anche se a volte sembra un po troppo…..come dire…..appiccicosa…" - Elendar Lenian

Contatti

  • MSN moc.liamtoh|leaimin#moc.liamtoh|leaimin
  • ICQ 275460422
Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License