Martello Di Kharas
draghiabissi_fz0207_1.jpg

Il Martello di Kharas è uno straordinario utensile, così chiamato per l'uso devastante che ne faceva il suo padrone, vissuto ai tempi delle guerre di Porta dei Nani. Le leggende narrano che esso sia stato donato a Kharas dal dio Reorx in persona, ma egli lo ha gettato via in preda al disgusto in seguito alla terribile battaglia di Pax Tharkas descritta nel libro La guerra dei gemelli. Ritrovato dagli Eroi delle Lance, sarà di straordinaria utilità nel corso della Guerra delle Lance perché servirà a Theros Ironfeld per forgiare le mitiche dragonlance. Dopo la morte di Kharas, assassinato dalla letale puntura di uno scorpione, il Martello fu ritrovato dal Neidar Flint Fireforge,che però rinunciò all'onore ed alla gloria che avrebbe potuto ottenere; prese il vero martello ed al suo posto lasciò una copia che prese Arman Kharas, figlio del Thane Hornfel: in questo modo Arman avrebbe potuto prendersi il merito della scoperta e non essere più considerato un povero pazzo, anche se il vero artefatto rimase nelle mani di Flint. Durante la battaglià che seguì nel Tempio delle Stelle (durante la quale i nani Theiwar ribelli ed un esercito di draconici guidato dai generali Dray-yan e Grag attaccarono i nani) Arman Kharas fu pugnalato a morte dal mago aurak draconico Dray-yan, che fu ucciso da Flint, aiutato dallo straordinario potere del martello di Kharas. Nessuno vide lo scontro(ad eccezione del kender Tasslehoff Burrfoot) ed infine la vittoria fu dei nani di Hornfel. Flint fece a tutti credere che fosse stato Arman a ritrovare il martello ed a uccidere Dray-yan, pagando con la sua stessa vita, in modo che Arman potesse finalmente avere la fama che la sua povera mente destabilizzata non aveva raggiunto in vita.

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License