Brentebromm Gutbuster

Storia

Brentebromm nasce a Thorbardin, nella famiglia Gutbuster , il padre Morghul è un abile artigiano e la madre Hilda sacerdotessa di Reorx la Forgia, mentre nonno Harbromm è stato tempo fa un valente guerriero di Thorbardin ma come dice lui sciocchezze come l’età e i dolori che essa porta con convinto a ritirarsi a vita civile anche se con sommo rammarico.
Così il vecchio Harbromm, del clan Daergar, insegnò al giovane nipotino Brentebromm l’arte del brandire ascia e martello e su come si comporta un nano di Thorbardin. Il giovane nano era orgoglioso ditali insegnamenti come di quelli della madre su Reorx, cosi alla maggiore età decise di entrare a far parte nella guardia di Thorbadin , ma l’esuberanza giovanile e la voglia di combattere lo portò all’indisciplinatezza e ben presto lasciare la guardia per l’avventura . Quella vita gli piaceva, fracassare le teste dei goblin con il martello e piantare la sua ascia sulla testa di qualche orco ma si sentiva incompleto.
Diversi anni passarono, ma alla morte del nonno, dopo che tante lacrime gli bagnarono le gote barbute, decise di intrecciarsi di nuovo la barba e di mettere le sue qualità di guerriero al servizio di Thorbadin ricordando gli insegnamenti del nonno, e cosi giurò sulla sacra pietra runica che il suo martell sarebbe caduto inesorabile sui nemici di Thorbardin e di Reorx, e di proteggere i suoi fratelli tutti.
Ora il vecchio Harbromm sarebbe stato orgoglioso di vedere il nipote innanzi al priore di Reorx, al Thane di Thorbardin o al Generale Dain.

Descrizione

fisica
piuttosto alto per essere un nano , sfiora il metro e trentacinque , di corporatura molto robusta. Testa pelata, che spesso si strofina, mentre dalle gote e dal mento scende una lunga barba sale e pepe intrecciata in complicate treccine, la piu lunga, la centrale gli arriva fino a metà bacino.

mentale
Chiassoso e bonaccione con tutti gli altri nani, ama le gran bevute , il cinghiale arrosto e le risse da taverna.Diffidente e imbronciato con gli sconosciuti.Gli è stata impartita una dura educazione militare sin da piccolo, crede molto nell’onore e darebbe la vita per salvare un fratello in pericolo o per difendere Thorbardin dai suoi nemici. Burbero ed irascibile, borbotta come una vecchia pignatta sfonda per qualsiasi cosa e facilmente gli salta la mosca al naso, mentre quando perde il controllo contro il nemico sa essere fin troppo violento, si lancia in carica in maniera irrefrenabile, gli occhi spiritati vanno fuori dalle orbite, rigagnoli di saliva scendono dalla bocca per cadere sulla barba e i suoi muscoli diventano tutti tesi e contratti, a causa di questa cosa i generale Dain Scudo di Quercia lo richiama sempre all’ ordine. Ma nonostante questo ammette che è un buon soldato.

Particolarità

Dicono di Lui

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License