Sir Akar Magit

Storia

IL PASSATO

“Raccontami di Akar Magit!!”

Akar,nacque a Sanction molti anni fa…..

“Quando? Voglio sapere tutto,ogni dettaglio che mi sia utile!!”

Devi stare zitto,non ti pago per farmi domande,quello che so te lo dirò,tu pensa solo ad ascoltare,è nel mio interesse darti informazioni dettagliate,ora siediti e ascolta.
Akar,nacque a Sanction molti anni fa,non so dirti di preciso quando,non sono riuscito a saperlo nemmeno io,ma la sua età apparente si aggira intorno ai 30 anni ma forse ne avrà una ventina di più,sua madre era nei Cavalieri del Teschio e suo padre invece nell’Ordine del Giglio,ma non ebbe modo di avere rapporti con lui perché Raphael Uriel Magit morì quando Akar era piccolo,uscì per una ronda nella parte nord di Neraka e non fece più ritorno,ancora ora è sconosciuta la fine che abbia fatto,non si è nemmeno certi che sia morto,forse è più corretto dire che sia scomparso e non sia più tornato.
La madre,Koloushya crebbe Akar e il l’altro figlio maggiore Gabriel durante il tempo che non dedicare al Cavalierato,arrivò il giorno che l’Ordine del Teschio si sciolse creando il Clero di Takhisis.
Sia Gabriel ma ancora di più Akar si avvicinavano alla fede per la loro Regina ancor prima di saper scrivere,quando Koloushya morì di peste Akar aveva 10 anni,mentre Gabriel due di più,iniziarono così a tutti gli effetti il loro percorso che li portò a servire Takhisis.
Sotto la guida di Lord Emirikol e Lady Sheyla Akar entrò nel clero insieme al fratello maggiore,il quale però non era propenso a rispettare ordini e non aveva peli sulla lingua.
Akar Magit crebbe e la sua fede si rafforzava dedicando ogni suo secondo alla Regina che serviva con dedizione,imparò dagli errori e pian piano gli venivano affidati compiti sempre più importanti,da novizio divenne accolito e così via dicendo fino al giorno in cui divenne Sacerdote Oscuro,la sua presenza era stata fondamentale per gli eventi della chiesa,sempre in prima fila quando vi era da appoggiare il Cavalierato in battaglia,diplomatico quando serviva e spia eccellente.
Gabriel invece,morì durante una missione di spionaggio qui a Palanthas,la sua tomba è qui nel cimitero e si narra che l’epitaffio che vi è sulla lapide possa maledire chiunque lo legga.
In questo periodo della storia Lord Emirikol e Lady Sheyla riuscirono a ricreare l’Ordine del Teschio,il comando della chiesa passò a Barton Deathpray il quale èra più portato alla morte che alla soggiogazione,Aka Magit divenne Abate e prese sotto di se Scott Dipilux e Ylav Fretorium,attualmente a capo dell’Ordine stesso del Teschio.
Magit un giorno partì verso Taladas per un a missione importante e non se ne è saputo più nulla,ora sembra tornato e appena ha visto che il clero si era sciolto ha dovuto fare una scelta,unirsi con le Armate Draconiche oppure al Cavalierato.
Non ebbe dubbi.
Conosce bene Krynn e tutte le creature che vi vivono,anche se il cammino nel Cavalierato sarà difficile persino per lui,non possiamo permetterci che diventi un Cavaliere a tutti gli effetti.
Ah! Quasi dimenticavo,vi è un Cavaliere di Solamnia,un certo Alexander Uth Magit il quale non si sa bene se essere figlio di Akar o Gabriel,egli stava per entrare nel Giglio quando ad un certo punto è fuggito,qualcosa lo cambiò e entrò nei Paladini,cambiò nome e si fece chiamare Jorel o qualcosa di simile,ma sembra che sia assente dal Cavalierato da tempo,forse morto o forse è ancora attivo e presente fra i ranghi dei Cavalieri ma ha cambiato nuovamente nome.
In ogni modo Akar tentò varie volte di ucciderlo ma la compagna di Jorel,una certa Nienor chierica di Kiri-jolith intervenì sempre in tempo.

Adesso vai,avrai i tuoi soldi non appena mi porterai la sua testa,a quel punto potrai chiedermi quello che vorrai,soldi,donne o prestigio che sia.

L’uomo che fino ad ora aveva ascoltato annuì deciso e partì
per le terre sotto il dominio della Regina.

Era una notte di pioggia
le porte di Kalaman erano ben protette
e in lontananza vi si intravedeva ancora i fumi e
i resti dell’accampamento che il Khur
aveva usato per tentare una inutile battaglia.

Akar Magit puntuale uscì per la sua ronda,portava le vesti
di un misero Credente del Teschio,ma l’uomo
sapeva che erano indossate da un veterano di battaglie.
La pioggia cadeva sul viso,l’aria fredda e pungente,gli stendardi
della Regina erano alti sulla città.
Con l’occhio e l’artiglio i
Cavalieri di Takhisis
Si stavano imponendo su Krynn come
Il falco su gli uccelli inferiori.
L’uomo lo seguì a piedi fino a quando non erano molto distanti dalla città.
A quel punto l’assassino sfilò il suo pugnale dalla veste,
rimase di pietra.
Come lui anche Akar Magit prese il suo imponente martello dal lato del suo
Presagio Nero
e smontando da cavallo
si voltò.

IL PRESENTE

"in costruzione"

Akar-vi.jpg?1206628343

Descrizione

"in costruzione"

Particolarità

"in costruzione"

Dicono di Lui/Lei

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License